sabato 19 luglio 2014

Pomodori della nonna | Cucina Piemontese

Pomodori della nonna
I pomodori e il Piemonte.
La produzione di verdure nel vasto territorio piemontese rende omaggio a qualsiasi stagione e a qualsiasi varietà. Moltissime sono le preparazioni dove è comunque presente anche marginalmente il pomodoro, sughi per primi piatti, secondi, salse, antipasti....
Sappiamo tutti che il pomodoro è nativo delle americhe e devo dire che ormai è entrato con tutti gli onori del caso nelle cucine italiane e sembra che faccia parte della nostra terra da sempre!
Noi,gruppetto di amiche blogger, come sempre abbiamo deciso di trattare nel nostro appuntamento mensile l'argomento che ci lega alla stagione e soprattutto puntiamo alla semplicità e replicabilità delle nostre idee. Quindi oggi si parla di:

 Pomodori

Eccoci con le nostre proposte:

Lombardia: Carote al pomodoro da Carla di "Le delizie della mia cucina"
Friuli Venezia Giulia: Zuppa asburgica di pomodoro da Stefania di "Nuvole di farina"
Piemonte: Pomodori della nonna (qui da me)
Calabria: 'nzalata i pummadori e patate da Giovanna di "Pasta e non solo"
Toscana: la frissoglia da Ilenia di "Senti che profumino"



Ci può essere un legame che ci tiene strettamente uniti nella tradizione delle ricette regionali? io credo proprio di sì!


Pomodori della nonna 
(ricetta tratta e modificata a mia discrezione dal ricettario "La cucina piemontese"

ingredienti
5 pomodori maturi (io ho usato varietà rio grande biologica)
50 gr di pangrattato
50 gr di parmigiano grattugiato
uno spicchio di aglio (io aglio in granuli Tec Al)
prezzemolo tritato (dal mio giardino)
sale (fleur de sel de Camargue)
pepe nero
olio di oliva



procedimento

  • Tagliare a metà i pomodori, privarli dei semi e lasciare scolare bene
  • Mescolare in una ciotola il pangrattato, il formaggio e l'aglio, aggiustare di sale e pepe
  • Farcire i pomodori con il composto ed adagiarli in una pirofila da forno ben oleata.
Pomodori Piemotesi della nonna

  • Cuocere circa 10 minuti a 180°C. Eventualmente coprire con foglio di carta forno o alluminio se vi sembra che asciughino troppo. (*)
  • Cospargere di prezzemolo tritato prima di servire in tavola. Consiglio di servire caldi


(*) nel mio caso, i pomodori non erano ancora molto maturi ed ho portato il tempo di cottura a 20 minuti in modo da lasciarli ammorbidire bene



Questo tipo di pomodoro farcito si presta come delizioso aperitivo o antipasto, ma si può presentare come contorno in una cena estiva, e sicuramente farete un figurone!

Ricetta tipica del Piemonte

Vi comunichiamo che le nostre ricette tipiche della tradizione ritorneranno a settembre con tante nuove ed interessanti proposte.

Seguiteci comunque nei nostri blog...perché noi vi terremo compagnia per tutta l'estate!!!

mercoledì 16 luglio 2014

Bulgur con verdure | Cottura a microonde

@http://lacasadi-artu.blogspot.it/


Il Bulgur è un alimento ottenuto dal grano duro germogliato, come si legge su Wikipedia il processo di lavorazione prevede una cottura a vapore, una fase in cui viene fatto seccare e infine la macinatura durante la quale viene macinato e spezzato il chicco.

Essendo ottenuto dal grano integrale è ricco di fibre, vitamine, fosforo.

Le verdure non mancano mai nella mia cucina e nelle mie ricette, donano freschezza, colore, rendono completo ogni pasto ed ogni piatto. Mi attengo più possibile alla stagionalità, attingendo dall'orto di mio papà e dal freezer dove conservo le scorte per i periodi di magra....


La ricetta che vi propongo oggi è estremamente semplice, ma sana e priva di grassi aggiunti.
Perfetta per un apporto nutrizionale ed energetico per far fronte al mio lavoro di neo-mamma.






Bulgur con verdure

Ingredienti per due persone
160 gr di bulgur Ecor
400 gr di acqua
dado vegetale bimby (un cucchiaio da the)
due carote biologiche piccole
mezza tazza di piselli fini surgelati
uno scalogno biondo
olio extra vergine ligure
(spolverata di curry o pepe nero a piacere)

Procedimento

  • Lavare il bulgur sotto il getto dell'acqua per togliere eventuali impurità
  • Tritare con il Turbo Chef Tupperware le carote e lo scalogno riducendoli a pezzetti
  • Mettere nel cuociriso di Tupperware tutti gli ingredienti ad esclusione dell'olio
  • Impostare il vostro microonde a max 800W (il mio prevede 750W) per il tempo indicato nella confezione del vostro bulgur (il mio indica 7 minuti, più tempo di riposo)
  • Aprire il cuociriso, mescolare e verificare il grado di cottura del cereale. Io ho aggiunto ancora tre minuti di cottura a 750W ed ho lasciato riposare chiuso per altri 3 minuti.
  • Impiattare e servire caldo, volendo visto il caldo si può consumare come una qualsiasi insalata fredda. L'importante è condire con un ottimo olio a crudo, versato al momento.
  • Per chi ama i gusti speziati si può aggiungere il curry prima degli ultimi minuti di cottura, oppure spolverare con pepe nero prima di servire in tavola

Io ho usato uno stampo da budino per dare la forma a corona, ho unto l'interno, pressato bene il bulgur e lasciato qualche istante, poi rovesciato su un piatto da portata, è un modo originale e carino per presentare un piatto semplicissimo!






Alla prossima ricetta....i ritmi sono lenti nella Contea di Camelot, ogni attimo lo voglio dedicare al mio cucciolo d'uomo che adoro come niente altro al mondo.

Buona settimana



domenica 6 luglio 2014

Pollo con i peperoni | Quanti modi di fare e rifare

Pollo con i peperoni
Rieccomi!

Vi sono mancata? o forse nessuno si è accorto della mia assenza?
Per la cronaca volevo rendervi partecipi di un evento che ha cambiato per sempre la mia vita.
Il giorno 17 giugno sono diventata mamma, il mio piccolo principe sta benissimo e lo adoro!

Benvenuto 
Francesco!!!

Dirvi che ho cucinato in questi giorni sarebbe una parola davvero grossa....diciamo che qualcosa è finito in pentola e noi ci siamo nutriti.

Per l'appuntamento del mese di luglio della rubrica "Quanti modi di fare e rifare" capitanato e gestito dalle fenomenali Ornella ed Anna, ho trovato una ricetta adatta ai miei tempi e ai miei gusti e così mi sono cimentata e ho deciso di ripartire col blog da qui.

Il pollo con i peperoni, proposto da Fr@ di "Sciroppo di mirtilli e piccoli equilibri" è senza dubbio una bellissima ricetta, gustosa e piacevole, per una amante dei peperoni come sono....una vera leccornia!!!
Ho scoperto che questa ricetta è tipica del giorno di Ferragosto nella città di Roma, sicuramente diventerà una deliziosa proposta anche per il nostro ferragosto in compagnia di amici!


La ricetta originale è stata leggermente modificata a mio gusto

Pollo con i peperoni

Ingredienti

due cosce e sovra cosce di pollo
3 peperoni: uno rosso, uno giallo, uno verde
1 cucchiaio colmo di triplo concentrato di pomodoro
1 scalogno grande
aglio in granuli
erbe miste essiccate (salvia, salvia ananas, erba cipollina, rosmarino, melissa, timo)
peperoncino in polvere
mezzo bicchiere di traminer
olio evo
dado vegetale
sale fleur de sel

procedimento

  • Pulire e fiammeggiare il pollo e lasciarlo aromatizzare, anche dalla sera prima, con le erbe e il sale in una ciotola (io uso le ciotole Tupperware)

  • Far dorare lo scalogno tritato finemente con il peperoncino in polvere ed aggiungere il pollo a pezzi e farlo rosolare bene
  • Aggiungere il vino e lasciare sfumare. 
  • Aggiungere il dado vegetale con un bicchiere di acqua piccolo sciogliendovi il concentrato di pomodoro
  • Cuocere con il coperchio Magic Cooker per circa 50 minuti, avendo cura di aprire per un paio di volte ed eventualmente aggiungere un altro poco di acqua tiepida
  • In una padella a parte rosolare in olio i peperoni puliti e tagliati a strisce, aggiungere un pizzico di sale e qualche cucchiaio di acqua e cuocere coperto per circa 15 minuti

  • A questo punto unire il pollo ai peperoni e lasciare insaporire
  • Servire caldo con un pochino di sughetto di cottura! la scarpetta è assicurata!
Pollo con i peperoni - quanti modi di fare e rifare


L'appuntamento con la cuochina e le cucine delle amiche si sposta da settembre alla seconda domenica del mese alle ore 9! non mancate


saremo nella cucina della mitica Elena di A pancia piena si ragiona meglio con la Zuppa Lombarda